Modifiche Contrattuali

Milano 14.05.2018

MODIFICA UNILATERALE DEL CONTRATTO

Gent.le Cliente
Le formuliamo la seguente modifica unilaterale del contratto di fornitura  di energia elettrica e/o gas come previsto dall’articolo 8 del contratto di fornitura e dall’articolo 13 del Codice di Condotta Commerciale per la Vendita di Energia Elettrica e/o Gas ai clienti finali a partire dal 14.05.2018.

ART. 9 Nel caso di ritardato pagamento, anche parziale, delle fatture di Energia Elettrica e/o di Gas Naturale, verrà applicato al Cliente un interesse di mora, per ogni giorno di ritardo a partire dal giorno successivo alla scadenza della fattura rimasta insoluta, nella misura del Tasso Ufficiale di Sconto aumentato di 7 punti percentuali e comunque non oltre i limiti di legge, o nella misura legale nel caso di Clienti assoggettati al Codice del Consumo. In tutti i casi di morosità del Cliente nei confronti del Fornitore, è facoltà di quest’ultimo procedere in via preventiva alla sospensione della fornitura di Energia Elettrica e/o alla chiusura del PdR relativamente alla fornitura di Gas Naturale, previa comunicazione scritta al Cliente, anche limitatamente ad alcuni dei POD e dei PdR in fornitura. Il Fornitore potrà inviare al Cliente una lettera di messa in mora a mezzo raccomandata A/R o mail pec ad indirizzo certificato nel pieno rispetto di quanto previsto dalla delibera AEEG 04/08 e sue successive modifiche ed integrazioni in materia di sospensione delle forniture. L’effettiva sospensione o cessazione della fornitura avverrà nei minimi tempi tecnici compatibili con la sospensione dei servizi di trasporto e dispacciamento oggetto di contratto tra il Fornitore e le controparti terze erogatrici di tali servizi (Distributore e TERNA). Per tale tipologia di POD, qualora abbia operato la risoluzione contrattuale per morosità il Fornitore, a seguito di switching del Cliente, potrà avanzare richiesta di indennizzo “CMOR” per le ultime tre fatture rimaste inevase, qualora sussistano i presupposti di cui all’art. 2.2 della delibera AEEG ARG/elt 219/10 “Disposizioni per il funzionamento del sistema indennitario di cui all’All. B della deliberazione dell’AEEG ARG/elt n.191/09”. Il Fornitore potrà in ogni caso sospendere la fornitura anche senza preavviso in caso di prelievi fraudolenti di Energia Elettrica o Gas Naturale o di manomissione del gruppo di misura. L’effettiva sospensione della fornitura avverrà nei minimi tempi tecnici compatibili con la sospensione del servizio di trasporto. In tutti i casi di sospensione della fornitura di Gas Naturale ai sensi del presente art. 7, il Fornitore avrà diritto di richiedere al Cliente il pagamento di un contributo di attivazione e disattivazione della fornitura, nel limite dei costi effettivamente sostenuti. Sono a carico del Cliente tutti gli oneri maturati fino alla completa sospensione o cessazione della fornitura di Energia Elettrica e/o di Gas Naturale e dei relativi servizi collegati, inclusi eventuali spese, costi e oneri aggiuntivi ed eventuali penali per ritardato pagamento conseguenti alla sospensione e/o risoluzione del Contratto. Nel caso di mancato e/o ritardato incasso delle fatture la cui modalità di pagamento avviene a mezzo accredito/addebito su conto corrente indicato dal Cliente, saranno addebitate nella fattura successiva le seguenti maggiori spese per riscossione: € 15,00 per i clienti domestici; € 29,00 per i clienti business.


Resta inteso che nessuna variazione verrà apportata alle condizioni economiche relative alla fornitura di energia elettrica e/o gas, pertanto i costi e/ o i prezzi relativi all’erogazione rimarranno invariati.

Scarica l'allegato



contattaci
  • Ai sensi del D.Lgs. N.196 del 30/06/2003 sulla privacy autorizzi Idea Energia a contattarti per ricevere informazioni sulle offerte e sulla disponibilità del servizio.